Bici Gratis sui treni nelle Marche

Dal 1° Novembre bici gratis sui treni regionali marchigiani. Dopo la Puglia e la Campania, ora anche le Marche hanno intrapreso questa nuova strada che inverte la rotta verso il trasporto combinato bici e treno, incentiva e non penalizza il viaggiatore con bici al seguito e rappresenta un nuovo buon esempio per le altre realtà italiane che ora hanno la strada spianata per poter replicare l’accordo con Trenitalia. 
Si tratta per la Marche di un bel passo avanti reso possibile dopo l’approvazione, lo scorso 5 ottobre,  da parte della Giunta Regionale, dello  schema di convenzione con Trenitalia che consente il trasporto gratuito sui treni regionali delle bici al seguito.   Tale convenzione che sarà tacitamente rinnovata per gli anni 2010, 2011, 2013 e 2014 costituisce un  significativo passo verso un modello di mobilità che veda sempre più integrato l’uso del mezzo pubblico e quello di mezzi alternativi alle auto.
Inoltre offre anche la possibilità di un diverso e più rispettoso approccio al territorio regionale ed alle sue ricchezze attraverso l’incentivazione e la promozione delle attività cicloturistiche.
“La Fiab – dichiara il suo coordinatore interregionale per la Marche e l’Abruzzo Massimo Cerioni – che ha collaborato alla stesura del protocollo proponendo alle Istituzioni marchigiane l’iniziativa, esprime viva soddisfazione per il risultato raggiunto e ringrazia la Giunta regionale e la dirigenza regionale di Trenitalia per la sensibilità dimostrata”.
“Auspica – prosegue Cerioni – che gli interventi strutturali nelle stazioni, già indicati nella mozione e raccolti nella convenzione (percorsi guidati, scivoli, spazi attrezzati per la sosta delle biciclette) necessari ad una più piena e diffusa integrazione tra treno e bicicletta, trovino spazio nei piani di sviluppo di RFI, la società del Gruppo Ferrovie dello Stato che gestisce le infrastrutture”.

0 Comments

  1. Adesso se l’Emilia-Romagna facesse altrettanto, potremmo cominciare ad avere una non indifferente quantità di tracciati da proporre ai turisti, cosa che muoverebbe un pochino l’economia, oltre che facilitare la vita a tutti i residenti.

    Evviva !! 

  2. complimenti alle persone che hanno lavorato per ottenere questo risultato.

Leave a Response