San Donato in retromarcia

Nella settimane europea della Mobilità appena conclusa,  il Comune di San Donato Milanese si è contraddistinto in maniera esemplare: cancellando le piste ciclabili!!!
“Proprio in questa occasione, come una sorta di contraltare a tutte quelle centinaia di iniziative a favore della mobilità ciclistica messe in campo da comuni, enti, scuole e semplici cittadini – dichiara Giulietta Pagliaccio Consigliera nazionale FIAB delegata ai rappoorti con le Istituzioni lombarde – l’amministrazione comunale di San Donato Milanese ha voluto segnare un altro passo verso il “vecchio modello” di mobilità insostenibile a favore dell’auto privata, cancellando un altro pezzo di ciclabile e altri interventi per la sicurezza dei ciclisti, con l’obbiettivo di “velocizzare” le auto in transito!
E’ sconcertante vedere come, mentre le questioni della mobilità sostenibile sono ormai tra i temi principali nelle agende di qualsiasi amministrazione pubblica, la città di San Donato stia velocemente riportando indietro di molti anni l’orologio delle innovazioni viabilistiche che le avevano permesso di potersi confrontare con le realtà europee più avanzate tanto che nel 2007 era stata non a caso insignita del premio nazionale FIAB di “città amica delle biciclette”.

Leave a Response