Quando viene la neve…

Ferrara: la Protezione Civile sgombera una ciclabile dalla neve

Di recente ho scritto un articolo per Ecoscienza il periodico di Arpa sul tema meteo e bicicletta. Si chiude con un elogio della neve. Se avete voglia di leggerlo lo trovate sul sito della rivista.

Ve ne parlo perché il tema “neve e bicicletta” è planato nel dibattito cittadino per via di un’ordinanza del Comune di Bologna che ingiunge tra le altre cose di non usare la bicicletta in caso di neve, pena sanzioni pecuniarie.

Ai ciclisti di Bologna, ma in genere a quelli di qualsiasi latitudine, non piace tale limitazione di libertà. Nessuno sottovaluta le preoccupazioni in tema di sicurezza e i ciclisti men che meno, ma il divieto è una cosa seria. Pensiamo che un invito, a non usare la bici, ma anche l’auto e la moto, (magari invitando ove possibile a telelavorare) sia sufficiente: è quello che ad esempio fa il Comune di Bolzano.

Pensiamo che i principi a cui fare appello siano innanzitutto quello di responsabilità e quello di prudenza.
I ciclisti sono gente ragionevole e anche di buona volontà: serve ricordare che durante l’inverno scorso si sono addirittura impegnati a ripristinare tratti di ciclabili innevate.

Questo a Bologna ma per evitare di rimanere dentro le nostre mura vogliamo dare un’occhiata fuori dall’Italia?

Questa è Copenhagen in un video famoso gia’ postato lo scorso anno su Cittainbici.it

E questo il loro sistema per liberare le strade dalla neve

The Snow Slinger of Copenhagen from Copenhagenize on Vimeo.

Dobbiamo guardare a questi esempi per non vedere piu’ la ciclabile di via del Chiu a Bologna così come si presentava il 24 dicembre 2009.

 

 

Leave a Response