Pirati e telecamere

Siamo a Casal di Principe, un posto dove pedalare non conviene. Anzi, dove “sembra che si divertano a fare male ai neri” che vanno in bicicletta, secondo una testimonianza raccolta dalla redazione napoletana della Repubblica, dopo l’ennesima uccisione di un ciclista immigrato da parte di un giovanissimo camionista italiano (stessa età del morto, 22 anni).
Quest’ultimo, non solo non si è fermato a soccorrere la sua vittima, ma ha cercato di simulare il furto del rimorchio, come riferiscono i Carabinieri, che lo hanno “pizzicato” grazie a una telecamera.

Leave a Response