La Fiab per la scuola: nuovo sito e convegno

Lo si raggiunge all’indirizzo www.fiab-scuola.org  E’ l’apposito sito internet specializzato sulle attività scolastiche di promozione della bicicletta, a servizio degli operatori e degli educatori della mobilità sicura e sostenibile, creato dalla Fiab-Onlus (Federazione italiana amici della bicicletta). 

Promuovere e incentivare nelle scuole l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto pulito, silenzionso e sicuro, al fine di formare i giovani in materia di comportamento stradale e di sicurezza del traffico, è un obbligo di legge da ormai più di oltre dieci anni. Ma nessuno lo sa.
L’art. 230 del Codice della Strada, modificato con l’entrata in vigore della legge nazionale sulla mobilità ciclistica (n. 366/98, art. 10), ha infatti introdotto l’educazione all’uso della bicicletta come attività obbligatoria nelle scuole di ogni ordine e grado, “ivi compresi gli istituti di istruzione artistica e le scuole materne”. I Ministri dei lavori pubblici e della pubblica istruzione, d’intesa con i Ministri dell’interno, dei trasporti e della navigazione e dell’ambiente, supportati da un lungo elenco di associazioni, enti e organizzazioni (la FIAB ha tutti i requisiti per essere chiamata ai tavoli) sono tenuti a predisporre appositi programmi, corredati dal relativo piano finanziario.
Per sviscerare questi temi il 14 e 15 febbraio a Lodi insieme alla Provincia (nella sede di via Fanfulla 14) e all’associazione Ciclodi, la Fiab chiama a raccolta in un convegno nazionale, associazioni, addetti ai lavori,studenti e genitori, per comunicare i concetti della mobilità sostenibile e della ciclabilità. Nel corso del convegno saranno presentati, tra l’altro, il “Progetto Scuola FIAB” di cui il sito internet è parte essenziale e le più recenti e migliori pratiche. Nella giornata di sabato è prevista la partecipazione degli studenti della classe V degli istituti tecnici per geometri della Provincia di Lodi. Nel pomeriggio del Sabato e nella mattina della Domenica verranno illustrati strategie e strumenti comunicativi del prossimo futuro.

E’ disponibile il programma dettagliato del convegno. La partecipazione è gratuita previa registrazione.

0 Comments

  1. Trovo che questo database di siti sia una risorsa formidabile, se poi riuscissimo anche a dividerli per materia, oltre che per grado d’istruzionehomes for sale, sarebbe meraviglioso! :-))

    Vorrei segnalare 4 siti inglesi, 3 di supporto agli insegnanti con materiale scaricabile, che potrebbero aggiungersi alla gia’ sostanziosa lista ed uno che collega l’educazione al resto del mondo.

    1. Nortel computer (http://www.nortellearnit.org/lessons/) offre unita’ didattiche gratuite debit cards, messe in rete dagli stessi docenti che le hanno realizzate in classe.

    2. QIA (http://excellence.qia.org.uk) dedicato all’eccellenza, mette a disposizione materiale vario. health insurance

    3. Teacher express (http://www.teacherxpress.com/) tutto cio’ che c’e’ da sapere nel mondo dell’insegnamento

    3. Plan-ed (http://www.plan-ed.org/)sito da non perdere! mortgage

Leave a Response