Pedoni si nasce. E si muore

Pedoni e ciclisti, sulle strade italiane, hanno in comune il fatto di essere utenza debole con un analogo e triste destino.

Non sono invece utenza debole i motociclisti che tecnicamente ricadono (me lo ha insegnato Rudy) nella categoria “utenza vulnerabile”. Tra l’altro, molto vulnerabile considerando che negli ultimi 10 anni i morti sono aumentati di oltre il 30%.

Ma oggi è di pedoni che vogliamo parlare e vogliamo farlo a partire dall’allarme lanciato dall’Asaps di Giordano Biserni.

Secondo l’Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale le vittime nel 2006 sono aumentate di un +7,8% con 55 morti in più rispetto al 2005 quando furono 703. Oltre 2 morti al giorno e più di 8000 negli ultimi 10 anni, mica chiacchiere. Ma a impressionare ancor più è che a morire sono prevalentemente i più deboli tra i deboli: anzianiover 65 con quasi il 55% del totale e bambini il cui numero di morti è passato da 25 del 2005 ai 40 del 2006. Alla faccia di tanto “rispetto per la vita”.

Leave a Response