Consulenti per il traffico

Per risolvere i problemi legati alla mobilità l’Inghilterra si affida ai Consulenti per il Traffico. Saranno loro a partire dal 2008 a cercare di convincere milioni di inglesi a lasciare l’auto a casa e utilizzare mezzi alternativi. Ne dà notizia il Times, che riporta la decisione del Governo inglese di lanciare la sua particolare “Strategia per il Trasporto Sostenibile”.
Si tratta di una sorta di porta a porta che vedrà  impegnati tanti  Mobility manager che valuteranno ad personam, le esigenze di spostamenti degli inglesi fornendo loro soluzioni sostenibili, come il trasporto pubblico, l’andare a piedi o in bicicletta.

Si tratta di un programma che può contare sul successo di un  test (costo 10 milioni di sterline, 15 milioni di euro) condotto a Darlington, Peterborough e Worcester, dove l’uso delle automobili è sceso dell’11%, quello della bicicletta è salito del 25, le camminate sono aumentate del 17% e l’uso dei mezzi pubblici è cresciuto del 13.Inoltre come riporta www.repubblica.it , “i risultati, anche dal punto economico, promettono bene: si calcola che il costo di ogni visita a casa del consulente trasporti è tra le 20 e le 38 sterline, ma per ogni sterlina investita si generano risparmi per 30.”

Leave a Response