Morire in bicicletta

nadia matteuzziAndare in bicicletta è pericoloso? Sembra proprio di sì almeno stando alle cifre diramate da Asaps in questi giorni. Negli ultimi tre anni sono periti circa un migliaio di ciclisti.
Stando agli ultimi dati disponibili (quelli del 2005), il numero dei ciclisti che hanno perso la vita sulle nostre strade ammonta a 317, con un incremento del 5,7% rispetto all’anno precedente. Un dato questo particolarmente preoccupante in quanto in controtendenza rispetto al calo generale della mortalità sulle strade che nel 2005  è stato del 4,7%.
I feriti sono stati 12.476, (35.491 in tre anni) il 6% in più rispetto agli 11.766 del 2004.

Le ragioni? Secondo l’Asaps probabilmente sugli incidenti ai velocipedi incide anche un maggior traffico sempre meno attento verso questa categoria di utenti, con una parte di responsabilità anche  degli stessi ciclisti, spesso inosservanti delle più elementari regole della strada che pur vigono anche per questa categoria, ma vengono interpretate in modo molto approssimativo e disinvolto. E’ poi ancora insufficiente l’estensione, in molte regioni, di piste ciclabili.

Leave a Response