Da Marzabotto a Sant’Anna di Stazzema

Il logo del Monte Sole Bike Group che vedete qui accanto raffigura una quercia spezzata. Non una quercia qualsiasi ma quella simbolo di Monte Sole in provincia di Bologna, luogo dell’eccidio nazista avvenuto nell’autunno del 1944. Lì su quel monte l’associazione bolognese ci ritorna ogni anno in bicicletta. Magari lo fa in occasione del 25 aprile o in autunno quando i colori ramati delle querce e la visita dei luoghi della memoria diventano miscela commovente. E’ una sorta di preghiera laica da recitare col fiato grosso: la fatica della salita come esercizio di memoria. Va da sé che sia proprio il Montesole bike group a proporre il 5 e 6 luglio un’escursione in mountain bike per 175 chilometri da Marzabotto fino a Sant’Anna di Stazzema, il comune sulle colline di Lucca che il 12 agosto 1944 fu teatro di un feroce eccidio nazista che precedette di pochi mesi quello di Marzabotto. La partenza da Bologna è prevista alle 6.45 con un tratto in treno fino a Marzabotto e il resto in bici e con soggiorno in pensione. Il programma lo si trova sul sito dell’associazione che per questa estate ha in programma un altro viaggio della memoria da percorrere in bicicletta. 800 chilometri lungo la Claudia-Augusta con partenza da Monaco di Baviera il 9 agosto e arrivo a Marzabotto il 21 passando attraverso i luoghi della seconda guerra mondiale dei due Paesi. Il racconto del percorso lo potete ascoltare dalla voce di Oriano Caranti vice presidente del Montesole Bike Group in un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Città del Capo di Bologna.

Leave a Response