Laboratorio partecipato ciclabile viali. Seconda tranche

Continua il percorso di progettazione partecipata dell’anello ciclabile dei viali. Allo Urban Center di Sala Borsa i tecnici del settore mobilità del comune di Bologna hanno presentato le variazioni del progetto rispetto al primo laboratorio che ha avuto luogo in settembre. Una quarantina i partecipanti, fra i quali la Fiab, le varie associazioni che conmpongono la Consulta per la bicicletta di Bologna e provincia, il presidente del Quartiere Saragozza, alcuni consiglieri di quartiere e tanti ciclisti. La ciclabile che per il momento prevede due tratti (asse sud-ovest, per un tratto di 2,5 km che unirà la ciclabile di via Sabotino a Porta Saragozza, asse nord-est, per un percorrenza di 2 km da Porta San Vitale alla stazione centrale) verranno realizzati con un finanziamneto di 720 mila euro stanziato dal Ministero dell’Ambiente.

Il progetto è in una fase definitiva per ciò che riguarda il percorso, ciò nonostante i presenti hanno potuto esprimere le proprie perplessità e proporre eventuali proposte alternative esaminando insieme ai tecnici le mappe e le cartine del progetto. La consulta per voce di Bibi Bellini ha chiesto che la ciclabile possa essere bella e tecnicamente impeccabile, ma sopratutto attraente per i ciclisti. Perplessità invece sono state espresse per la mancanza di uno studio trasportistico del progetto. Altro nodo cruciale è il passaggio della ciclabile lungo le porte dei viali cittadini, dove in molti hanno chiesto l’attraversamento rialzato.

Ulteriori modifiche saranno presentate in un altro incontro quando il progetto da definitivo paserà ad una fase esecutiva. Incognita invece per le tempistiche di realizzazione.

Tagged as: , , , , ,

Leave a Response