Il ponte sul fiume Kwai, pardon Secchia

Inaugurato in pompa magna domenica scorsa alla presenza di molti cittadini e delle autorità locali, il nuovo ponte pedonale e ciclabile sul Secchia collega Sassuolo, sulla riva modenese, con la sponda reggiana del fiume, in particolare con i comuni di Castellarano e Casalgrande, distanti pochi km e raggiungibili su comode piste.

Un’opera grandiosa e molto bella, costata un milione e trecentomila euro, che consentirà a chi vuole non solo di fare piacevoli passeggiate lungofiume ma anche di abbandonare l’auto per spostarsi in bici da casa al lavoro. Sono molti i cittadini dei due comuni reggiani che infatti ogni mattina devono raggiungere Sassuolo, speriamo che ora lo facciano pedalando, data la comodità dell’infrastruttura che li porta nel pieno centro cittadino senza preoccupazioni di posteggio e senza costi di carburante. Un plauso quindi alle due province, ai tre comuni e anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che ci ha messo un bel po’ di soldini. Altri dettagli qui.

0 Comments

  1. Dopo aver scritto la notizia sul ponte di Sassuolo ho fatto una piccola indagine e ho scoperto che il progettista dei ponti ciclabili 1) di Bologna sopra l’autostrada, 2) di Casalecchio sul fiume Reno 3) di Sassuolo sul Secchia è sempre la stessa persona, si chiama Massimo Majowiecki, lavora a Bologna, insegna allo Iuav di venezia ed è considerato uno dei massimi esperti mondiali di tensostrutture. Ha contattato Beppe Grillo qualche anno fa per parlargli (male) del ponte di Messina, potete leggere qualcosa qui

    http://www.ciao.it/Con_la_P__Opinione_648167

Leave a Response