Rimozioni a Firenze

Quando si tratta di bicicletta tutto il mondo è paese nel nostro Paese. Ecco che, come già accaduto a Bologna in passato, ci tocca constatare che anche a Firenze le bici in stazione si possono togliere con preavvisi ridicoli. E anche le rastrelliere. E’ quello che è accaduto in occasione degli eventi (in gemellaggio con Bologna) relativi all’ultimo dell’anno. Bici scomparse con buona pace di tanti pendolari che la utilizzano per recarsi al lavoro.
La Fiab è prontamente intervenuta denunciando l’operato delle istituzioni locali e sottolineando “il fatto che la segnaletica  apposta quattro giorni prima del divieto, non è sufficiente. Anzi, in maniera fredda e burocratica non si è prestata attenzione al fatto che proprio a causa del periodo di vacanze natalizie gli utilizzatori di quelle rastrelliere, la maggior parte pendolari, non fossero stati messi in condizioni di conoscere la decisione comunale con maggior preavviso. Stiamo parlando del concerto di fine anno che non è un evento organizzato all’ultimo momento”.
E che Firenze non fosse proprio entusiasta della bicicletta (a due o tre ruote che sia) lo si era in qualche modo intuito, ma quel che è peggio è che rischia di dare ancora pessime prove.
Oggi 11 gennaio è prevista infatti, la rimozione delle rastrelliere di piazza Adua: per capirsi, sono le rastrelliere sul fianco della stazione di S.M.Novella, lato binario 16.
Perciò se non trovate la vostra bici, sapete dove cercarla!

PS Ironia della sorte vuole che le rimozioni previste oggi rientrino, nel quadro dei provvedimenti di viabilità per la manifestazione Pitti Uomo. E dire che meno di due anni fa era proprio Pitti a celebrare la bicicletta!

Leave a Response