Combattere con due spade

Ormai si parla della bicicletta a ogni pie’ sospinto. Tutti a strattonarsi per dare il proprio parere o per premiare questa o quella città. Ad esempio all’ultimo Eicma il salone del ciclo e del motociclo l’ Associazione Italiana Città Ciclabili ha designato Torino, Firenze e Cremona come le città capoluogo più virtuose in materia di mobilità ciclistica, destando qualche perplessità come si evince dai commenti alla notizia pubblicata su Eco dalle città.

A Bologna dove è già partita la campagna elettorale anche l’opposizione all’attuale giunta (si chiama La tua Bologna e fa capo all’ex sindaco Giorgio Guazzaloca) si è espressa sul tema. Come? Con un “interessante esperimento empirico” che, secondo il coordintore della lista civica Carlo Monaco, ha sancito un verdetto inequivocabile: “le pisteciclabili sono poco utilizzate”.
Ma dai? Davvero? E’ possibile visionare i filmati? In che giorno è stata effettuata la rilevazione? Si dice che era una giornata “ideale” di ottobre… e se provassimo in una giornata ideale di maggio?

E da fonte comunale ci sono altri dati relativi all’uso delle piste ciclabili e alla incidenza percentuale di questa modalità di trasporto in città?
Se c’è bisogno di organizzare una ricerca seria possiamo impegnarci…

Comunque noi che in bici ci andiamo ogni giorno e con ogni tempo siamo un po’ stanchi di dover combattere addirittura con due spade… con chi governa questa città e adesso anche con chi l’ha governata (male) fino a ieri.

Per fortuna oggi piove… così i gusci spinosi di ippocastani si bagnano e ci evitano spiacevoli forature…

Leave a Response