Cyclophony di Frank Zappa

Ringraziamo Giovanni Berti per questa segnalazione e ci auguriamo possa continuare a proporci musica e bicicletta assieme, due argomenti che lo appassionano tanto che, per contenerli, li ha messi in un blog: Born to run

Frank Zappa. Inizia dietro ai tamburi, diviene chitarrista eccelso, stile inconfondibile, compositore, direttore d’orchestra; scrive canzonette e musica d’avanguardia, stupid songs e sperimentazioni. Nel 1966 esce “Freak Out”, il primo “concept” della musica rock, il primo doppio lp; in carriera mescola tutti i generi, prima della fusion, prima del crossover.

E ancor prima di “Freak Out”, il 14 marzo 1963 partecipa allo show di Steve Allen e lì, sostenuto da un’orchestra jazz di sottofondo, “suona” una bicicletta (una Schwinn, per gli appassionati, presa in prestito dalla sorella Candy). I suoni vengono prodotti soffiando nel manubrio, facendo girare i pedali e pizzicando i raggi come un’arpa o suonandoli con un archetto.

Il bello è che aveva chiesto più volte di partecipare allo show presentandosi con le sue composizioni jazz, ma solo quando propose di eseguire “Cyclophony” mostrarono un certo interesse.

Qui sotto potete vedere i due video che documentano lo show di Zappa.

 Prima parte

Collegamento: Frank Zappa on the Steve Allen Show Part One 1963

Seconda parte

Collegamento: Frank Zappa on the Steve Allen Show Part Two 1963

Leave a Response