Notizie da Mestre – Limiti

Il sottopasso ciclopedonale che collega Mestre a Marghera e con la stazione FS spesso si rivela un luogo di insicurezza e di degrado soprattutto nelle ore notturne. L’odore di urina ne ha impregnato alcune parti. E una semplice opera di collegamento che ha sostituito la vecchia passerella metallica si trasforma in luogo che evito di utilizzare nonostante la sua praticità. Del resto anche in grandi progetti come Les Halles di Parigi ho potuto constatare questi limiti. I gruppi di teppisti, balordi, ne limitano la fruibilità. Spesso si progetta per una soluzione tecnica non pensando agli effetti collaterali. Altre istituzioni dovrebbero pensarci e non l’architettura. Ma certe opere sembrano fatte per dare opportunità ai maleintezionati. Spero di poterne vedere le cause annullate, ma non è facile.

 

Leave a Response