La Bicicletta secondo Zavattini

Zavattini
“Si potrebbe fare un ritratto dell’Emilia parlando delle biciclette”. E’ così che nel 1961 Cesare Zavattini comincia il suo racconto su questo straordinario mezzo di trasporto. Un racconto che ci viene riproposto oggi grazie a Radio Emilia-Romagna nella sezione Racconti d’autore.  Sono anni in cui il boom economico sta per esplodere e con esso la voglia di mobilità che si traduce perlopiù con la diffusione dell’auto privata.

Il  grande scrittore di Luzzara traccia un affresco della sua terra osservando che sebbene di biciclette ce ne siano in ogni parte del mondo, sembra proprio l’Emilia-Romagna la sua “sede naturale”. Del resto, come ebbe a dirmi Paolo Rumiz tempo fa, nella pianura padana che è la piu’ grande d’Europa la viabilità poteva fondarsi su un doppio pilastro: mobilità fluviale e in bicicletta.  Se ci avessimo pensato forse non saremmo oggi una delle zone più inquinate del pianeta.
Per leggere il testo o ascoltare la versione audio (podcast) dello scritto di Zavattini basta collegarsi agli archivi del sito di Radio Emilia-Romagna La radio degli Emiliano-Romagnoli nel mondo.

Leave a Response