La carica dei lenti!

Lenti a contatto è un tentativo di “ricomposizione” della variegata gamma dei veicoli lenti.
Sono ammessi solo veicoli a propulsione muscolare (biciclette, pedalò, tricicli, monopattini, roller, auto a pedali, prototipi costruiti da inventori dilettanti o professionisti).

Ma anche veicoli a propulsione eolica e solare, carriole, carrozzelle e…. naturalmente pedoni.

Ideatore dell’evento è Dante Cigarini.

Lo abbiamo sentito.

Chi è Dante Cigarini?
Di mestiere faccio il burattinaio e il ventriloquo ma anche tante altre cose come  potete constatare dal mio sito  www.dantecigarini.it

Come ti è venuta l’idea di lenti a contatto?

L’idea di Lenti a contatto nasce un po’ per scherzo nel Settembre del 2009, quando ho messo insieme biciclette, asini (ho anche allevato asini in vita mia), pedoni e veicoli strani e li ho portati alla Fiera Millenaria di Gonzaga. Mi avevano chiesto un’idea nuova e originale e m’è venuta quella ….
Il primo raduno è stato un vero successo. Lo ha testimoniato il pubblico (a piedi e in bicicletta), i tanti veicoli “strani” che hanno partecipato, ma anche la stampa locale e nazionale che ha dato notevole risalto all’iniziativa: hanno parlato di noi la Repubblica, Studio Aperto e tanti altri media.
Mi sono però accorto che oltre ad essere una grande festa questo primo appuntamento è stato anche un momento di riflessione per valorizzare il concetto di “mobilità sostenibile”, attraverso l’utilizzo della bicicletta, delle proprie gambe (slow walking), e di altri veicoli alternativi.

Chi è coinvolto in quest’impresa?
Gli organizzatori di questa iniziativa siamo in due: La scatola Magica di Dante Cigarini, progetti culturali e di spettacolo (RE) e l’agenzia di comunicazione Qubo.
Tra i patrocini quello di Legambiente e della Provincia di Mantova.

E’ più una parata o una manifestazione ambientale?
Lenti a contatto è un’iniziativa di intrattenimento e di spettacolo (con parata) ma è anche una manifestazione pensata per tutelare l’ambiente e che si ispira al concetto di LENTEZZA come filosofia di vita. Ha maturato un concetto fondamentale: se si va piano (a piedi o in bicicletta) si ha il tempo per guardarsi intorno e fermarsi a riflettere.
Ed è per questo che aderiamo alla Quarta giornata mondiale della lentezza.

Conosci manifestazioni analoghe? Pensi che Lenti a contatto sia esportabile in altre città?
Siamo in contatto e collaboriamo con il Carnevale dei Fantaveicoli di Imola (alcuni veicoli vanno da loro e vengono anche da noi).
Sì credo che questo evento possa essere esportato in altre città e infatti siamo in contatto con altri Comuni italiani  per portare nelle varie piazze questa esperienza ma per ora sono solo contatti e niente di più. Chissà vedremo. Intanto concentriamoci e invitiamo tutti al prossimo appuntamento a Mantova il 13 Marzo.

Leave a Response