Cicloturismo tra Ferrara e dintorni

Ennesima prova della vitalità di Ferrara quando si parla di bicicletta. Non solo del Comune, evidentemente, ma anche della Provincia che in questa occasione ha segnato un punto a suo favore proponendo con il suo Assessorato al Turismo un’ottima guida per gli amanti del cicloturismo. Si chiama Ruote Panoramiche e potete consultarla su ferrarabike.com ma soprattutto è a disposizione gratuitamente di tutti i ciclisti e i turisti in bicicletta che possono richiederne copia chiamando il numero 0532 299303 o via mail a ruotetur@provincia.fe.it. Di cosa si tratta è presto detto. Ruote Panoramiche è la nuova guida dei percorsi cicloturistici da e per il territorio ferrarese, uno speciale strumento di promozione creato per incentivare il turismo in bicicletta e sviluppare la mobilità ciclistica tra province e regioni vicine. Ma è anche un’intelligente operazione di co-marketing visto che nasce grazie a un importante accordo siglato con Garmin Italia, leader nel settore della navigazione. Garmin realizzerà prodotti cartografici che includono percorsi cicloturistici relativi al territorio ferrarese nonché contenuti multimediali interattivi per l’incentivazione del turismo in bicicletta, utilizzando tecnologie che permettano la realizzazione di nuove e accattivanti guide digitali. I numeri sono di tutto rispetto. Con 80 pagine, stampata in 40.000 copie (30.000 copie in lingua italiana e 10.000 in lingua tedesca), questa guida degli amanti del turismo e delle escursioni in bicicletta, presenta percorsi cicloturistici completi di mappe e note tecniche e si divide in 3 sezioni: 1) Verso Ferrara, la novità più interessante, mostra i lunghi percorsi che partono da province dell’Emilia Romagna e regioni limitrofe che convergono su Ferrara attraverso strade panoramiche. 6 diversi percorsi, oltre 900 km tra piste ciclabili e strade alternative per raggiungere il territorio estense attraversando alcuni tra i luoghi più belli del Nord Italia: le Alpi e la Pianura Padana seguendo il corso dei fiumi e incontrando il Lago di Garda, città d’arte come Venezia, Padova, Ravenna, Bologna e Modena e infine, seguendo il procedere del fiume Po verso il Mare Adriatico, il Delta del Po, luogo di eccellenza naturalistica e ambientale. 2) Intorno a Ferrara riguarda la straordinaria rete di percorsi cicloturistici in ambito provinciale, 10 itinerari in bicicletta collegati l’uno all’altro che si snodano tra città e campagne, oasi protette e castelli, corsi fluviali e valli su tracciati sicuri o ad uso esclusivo per cicloturisti; 3) Dentro Ferrara è dedicata agli itinerari storico-artistici per muoversi tranquillamente nella “Città delle Biciclette” e conoscere attraverso 4 itinerari le bellezze della capitale degli Estensi, come le verdi mura, il Castello Estense, la città medievale con la Cattedrale, e quella rinascimentale con il Palazzo dei Diamanti. Per ogni itinerario sono disponibili la mappa, la traccia GPS, il road book e il tracciato Google Earth, strumenti di grande utilità pratica per pianificare un viaggio in bicicletta.

Tagged as: , ,

Leave a Response