Progetti illusori

C’è un romanzo che ho letto tempo fa. Ricordo di averlo acquistato per via del titolo: La bicicletta volante.
E’ un libro scritto dallo scrittore olandese Pieter Toussaint  e edito in Italia da Zero91 . Ieri mi è ricapitato tra le mani. Non avevo un particolare ricordo di quel libro, se non per il fatto che rivisitava il mito di Icaro, e allora sono andato  nelle ultime pagine dove solitamente lascio impressioni alla rinfusa e ho trovato la frase che devo aver appuntato a suo tempo: chi ama la bicicletta diventa esperto di progetti illusori!
E infatti Ytze il protagonista del libro dopo varie e dolorose peripezie diventa proprio un esperto di progetti illusori, fino a farne un professione. Una professione per studiare dinamiche, ascesa e declino di tutte quelle idee che spesso la ferocia del “buon senso comune” e della ragione utilitaristica, spingono nella discarica delle cose irrealizzabili quando invece sono solo progetti straordinari e affatto impossibili. Chi ama la bicicletta deve fare i conti con tutto ciò.  E adesso cinema.

Leave a Response