Expo Shangai 2010

L’architetta Paola Bianco non è nuova a segnalazioni cicloappassionateEccola questa volta nella veste di inviata a Urbania.

Uno degli eventi più seguiti al recente Festival di urbanistica Urbania è stato l’incontro “Energetic city” al cui interno sono stati invitati due tra gli studi di architettura europei più in vista: lo spagnolo Cloud9 e il danese Big. Quest’ultimo ha presentato un progetto che ai ciclisti piacerà molto: il padiglione danese per l’Expo di Shangai del 2010
I visitatori del padiglione avranno la possibilità di immergersi nell’atmosfera danese creata dal suo monumento per eccellenza, la Sirenetta, che verrà spostata per 6 mesi dalla collocazione abituale nelle gelide acque baltiche all’interno del nuovo padiglione e da un altro emblema del danish-lifestyle, la bicicletta!
A disposizione del pubblico ben 1.500 city bike che nel padiglione avranno un percorso dedicato che permetterà di pedalare e di sostare fino alla sommità dell’edificio.
L’idea che sta alla base del lavoro è quella di rilanciare l’uso della bici in Cina (le due ruote resteranno a fine esposizione in dotazione alla municipalità di Shangai), che evidentemente ha perso parte del suo appeal a favore dell’automobile. La bicicletta, nelle parole dei progettisti, viene giustamente indicata come “simbolo della vita moderna e dello sviluppo urbano sostenibile”. Non sarà facile spiegarlo ai cinesi che forse associano la due ruote ad un passato non sempre felice…
Sarebbe bello che anche l’Italia stimolasse il suo immaginario collettivo attraverso simboli diversi da quelli tradizionali, certamente positivi, ma appartenenti prevalentemente all’ambito culinario e musicale – pizza e mandolino.
La bicicletta che è un vero e proprio crocevia di valori emergenti legati alla qualità della vita, potrebbe essere un candidato ideale. Chissà se accadrà mai! Chissà se l’Expo di Milano saprà essere così lungimirante.

0 Comments

  1. Il 1 luglio nomina di Jose Villarreal in qualità di Commissario generale per il padiglione degli Stati Uniti sforzo sembra aver cambiato l’equazione debt consolidation leads. Un avvocato con legami di parentela con il Clintons, è stato lui il potere di sorvegliare l’impegno degli Stati Uniti. Non perdere tempo, o, in arrivo a Shanghai il Lunedi, e la gestione di tirare la firma, il Venerdì Santo. Una persona Villarreal familiarità con il ruolo descritto come l’arrivo di un “adulto” in una situazione caotica che male necessario uno instant loans. Infatti, se c’è un dettaglio per raccontare il pugno di ufficiali e di premere i conti di ieri, la firma, è la totale assenza di Shanghai Expo, Inc. membri ufficiali commenti e le foto (US Consolato copertura qui; Shanghai governo conto qui), nessuno dei quali vivono o lavorano a Shanghai, in ogni caso. Se questa è stata una decisione consapevole, è stato saggio. Un ultimo punto. Villarreal Come ha ammesso, gli Stati Uniti sforzo deve ancora aumentare di circa la metà dei suoi 61 milioni di $ bilancio. Ho il sospetto che – con Villarreal responsabile dello sforzo – riluttanti portafogli diventeranno meno. Indipendentemente da ciò, tuttavia, ciò solleva una questione in sospeso, cioè quali sono le effettive modalità di raccolta di fondi per il padiglione degli Stati Uniti sforzo? Torna nel 2007 stock trading, il Dipartimento di Stato ha dichiarato che non firmerà un accordo di partecipazione con Expo 2010, Inc, finché tutti i fondi sono stati aumentati per un padiglione. Apparentemente, che mal concepita la politica è cambiata. Dico apparentemente perché, fino ad oggi, il Dipartimento di Stato ha rifiutato di rilasciare il “piano d’azione” che disciplina la raccolta di fondi e di altre norme relative al padiglione degli Stati Uniti a Shanghai. Come risultato di questa intransigenza ufficiale, un Freedom of Information Act richiesta è stata presentata per ottenere il presente documento (s?). Perché il segreto? E ‘nessuno indovinare, e secondo il Dipartimento di Stato del FOIA ufficio home business, siamo in grado di mantenere fino al indovinando Ringraziamento – è allora che sono circa arriva intorno al rilascio dei documenti.

Leave a Response