Riflessione di una ciclista

Riceviamo da Floriana Alberelli (che ringraziamo con affetto) questo bel sonetto che volentieri pubblichiamo con “traduzione a fronte” per chi non conosce il dialetto jesino.

Oggi me sento secca,
scattante e su de tono,
de forze piena zeppa,
ciò fame, è segno bono.

Decido nte ‘n momento
che, in bici, a fa’ la spesa
io vo e l’allenamento
cuscì meno me pesa.

E fori se sta bè,
s’è ‘ntiepidida l’aria,
oh…nun me dole niè :

cosa straordinaria !
La vida è ‘no regalo
e finchè ce l’ho, pedalo.

Per la traduzione clicca qui.

Leave a Response